giovedì 10 marzo 2011

Aumentano le responsabilità

Ad ogni èta dei propri figli,
fanno riscontro determinate problematiche.
E queste si differenziano spesso da genitore
a genitore.
Non c'è dubbio però, che a molte mamme sarà
capitato, di aver avuto problemi nel conciliare
maternità e lavoro.

Sarà di certo successo a qualcuna, di perdere
il proprio lavoro, a causa del fatto che il
proprio datore non vede più di buon occhio il
proprio dipendente, a causa appunto del suo
nuovo status di mamma.

Questo avviene forse in previsione del fatto
che, la neomamma, potrebbe spesso metter
davanti le attenzioni verso la prole, piuttosto
che quelle verso il proprio lavoro.

(e vorrei ben vedere)

La cosa è ancor più sorprendente, quando a
mettere i bastoni tra le ruote di una neomamma
lavoratrice, è un datore di lavoro donna
...e mamma.

Ma ormai, alla mia età, sono poche le cose che
mi sorprendono.

Ne ho vissute abbastanza per sapere bene che
non ci si può fidare di nessuno ...e nessuna.

Ora però, le mie responsabilità di padre aumentano
ancora.

...l'unica cosa positiva è che,
la mia bimba, potrà godersi ancora del tempo pieno
con la propria mamma.

6 commenti:

  1. Hanno licenziato tua moglie?!

    RispondiElimina
  2. Peggio! L'hanno costretta a dimettersi

    RispondiElimina
  3. ciao, sono Antonella di Firenze purtroppo non mi stupisco piu' di nulla, spesso i datori di lavoro (anche donne con figli!) antepongono a tutto e tutti la loro azienda...Non conosco ovviamente la situazione di tua moglie, ma è veramente vergognoso. Ti parlo da mamma (di due bimbe) e lavoratrice incaz....ata... vi sono nel cuore, antonella firenze

    RispondiElimina
  4. Grazie Antonella ...non mi stupisco nemmeno io. Una grande sfida nell vita è riuscire a trovar più persone per bene possibile, e al mondo non ce ne sono tante. Ciaoo! :)

    RispondiElimina